Metodi e spartiti

Ricerca di spartiti per chitarra classica.
I messaggi che forniscono copie o collegamenti illegali verso opere protette dal diritto d’autore e i messaggi con richiesta e/o offerta di spartiti protetti saranno soppressi dal forum.
Regole del forum
XI Regole per lo scambio di spartiti nel forum

I messaggi che forniscono copie o collegamenti illegali verso opere protette dal diritto d’autore e i messaggi con richiesta e/o offerta di spartiti protetti saranno soppressi dal forum.
Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » dom 29 lug 2018, 13:24

Buongiorno a tutti,

da poco mi sono avvicinato al mondo della chitarra classica, ho acquistato il libro di Ruggiero Chiesa e ho cominciato a studiare la tecnica e alcuni brani più semplici.

Potete consigliarmi qualche metodo da affiancare a quello di Chiesa o reputate che sia sufficiente questo? Potreste inoltre indicarmi qualche spartito di brani relativamente semplici ma d'effetto?

Grazie in anticipo!

Luciano

Avatar utente
IcO
Messaggi: 57
Iscritto il: dom 16 mag 2010, 16:26
Località: Milazzo (ME)

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da IcO » lun 30 lug 2018, 10:58

Ciao,
benvenuto in questo meraviglioso mondo. Il libro che stai usando va anche bene per iniziare..ma bisognerebbe anche capire se stai partendo da zero totale, se hai qualche nozione alle spalle, teorica e pratica..
Contreras C5 anno 1995.
Yamaha C40 anno 1995.

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » lun 30 lug 2018, 16:33

Ciao Ico, grazie!

Ho studiato alcuni anni pianoforte quando ero ragazzino, diciamo che per quel che riguarda la lettura non sono a zero, di recente ho frequentato qualche lezione con un maestro di chitarra che mi ha fatto partire da esercizi tipo scale e arpeggi

Avatar utente
IcO
Messaggi: 57
Iscritto il: dom 16 mag 2010, 16:26
Località: Milazzo (ME)

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da IcO » lun 30 lug 2018, 17:48

Allora, se già la musica sai leggerla è comunque un buon inizio, nel senso che se sei autodidatta ne hai necessariamente bisogno.
"Qualche lezione" non credo sia sufficiente per andare a tuffarsi già su scale ed arpeggi, anche se potresti benissimo intendere dei semplici esercizi di confidenza con lo strumento..Comunque, io personalmente (ma non sono un professore, quindi prendilo come il consiglio di un amico) a chi è autodidatta consiglio il metodo del Maestro Storti, che è completo e ragionato. Un metodo che, se seguito in maniera scrupolosa secondo i vari step, ti dà concretamente l'opportunità di migliorare gradualmente. Il guaio degli autodidatti (me compreso) è sempre quello di "correre" e non esaminarsi a fondo. Saltare alcuni passi che magari riteniamo superficiali e che poi si rivelano importanti quando incontriamo dei pezzi. O saltare un pezzo per arrivare prima ad un altro. Un classico. Ma così si rischia solo di perdere l'entusiasmo per lo strumento, si tenderà a suonare male ciò che si vorrebbe (perché tecnicamente impreparati) e a non suonare ciò che invece ci farebbe migliorare. Ecco perché comunque la figura di un maestro e la necessità di un confronto (potresti prendere in considerazione i corsi in linea del forum) sono essenziali per la propria crescita musicale. Detto ciò, il metodo del maestro Storti lo ritengo valido per gli autodidatti, potresti prenderlo in considerazione. Potresti anche contattarlo, mi ricordo che è sempre stato disponibile a darmi dei consigli sul suo metodo e su come affrontarlo da solo. Parlo per esperienza personale eh, di metodi ce ne sono tanti, di possibilità anche di più.
Contreras C5 anno 1995.
Yamaha C40 anno 1995.

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » lun 30 lug 2018, 19:02

Grazie Ico,
Credo di aver capito quello che intendi....effettivamente la voglia di imparare tutto e subito c'è ma cercherò di andare per gradi :merci:

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1608
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Pietro » lun 30 lug 2018, 19:59

Parole sante. La fretta è sempre cattiva consigliera.
Il Guitar Gradus di Ruggero Chiesa è considerato un po' superato anche rispetto a metodi più datati ma per me è un ottimo metodo iniziale; ad esempio per il tocco che inizia dal polpastrello e termina con l'unghia... nulla di meglio per chi studia e lavora, un tocco altamente espressivo che comprende l'appoggiato. Per i brani semplici ci sono quelli del metodo stesso ma è solo l'inizio. Ottimi i consigli che ho letto finora ma il parere di un maestro che vede e che sente e che di conseguenza sa valutare sono fondamentali per partire con il piede giusto.
In bocca al lupo.

Cordialità - Pietro -

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » lun 30 lug 2018, 20:25

Ciao Pietro,
effettivamente il problema di chi lavora e studia è il tempo che si riesce a dedicare allo strumento, credo che la pazienza e la dedizione alla fine siano i migliori dei metodi applicati a quelli dei maestri.
Grazie per gli auguri!

Luciano

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » gio 09 ago 2018, 14:47

Ciao a tutti, come da voi consigliato vorrei iscrivermi al gruppo allievi per seguire le lezioni online, non sono molto pratico dei forum, potreste indirizzarmi sulla pagina ove posso completare l'iscrizione?
Grazie in anticipo

Luciano

Avatar utente
Salvatore Esposito Cavallaro
Moderator
Messaggi: 1062
Iscritto il: mer 08 lug 2009, 20:34
Località: Afragola (NA)

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Salvatore Esposito Cavallaro » ven 10 ago 2018, 14:26

Luciano ha scritto:
gio 09 ago 2018, 14:47
Ciao a tutti, come da voi consigliato vorrei iscrivermi al gruppo allievi per seguire le lezioni online, non sono molto pratico dei forum, potreste indirizzarmi sulla pagina ove posso completare l'iscrizione?
Grazie in anticipo

Luciano
Ciao Luciano
Ecco il link del regolamento dei corsi
viewtopic.php?f=32&t=23163
Noi che amiamo la musica restiamo un po' bambini e speriamo nel futuro

Pablo
Messaggi: 41
Iscritto il: ven 30 dic 2011, 11:55
Località: Treviso ( prov. )

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Pablo » lun 13 ago 2018, 17:19

Brani di EFFETTO, relativamente semplici, ce ne sono tanti..ma bisogna tenere conto di una cosa : gli esecutori di brani musicali si dividono in due categorie : quelli che suonano per far sentire quanto bella è la musica e quelli che suonano per far sentire quanto bravi sono loro. :-)

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » gio 16 ago 2018, 06:52

Salvatore Esposito Cavallaro ha scritto:
ven 10 ago 2018, 14:26
Luciano ha scritto:
gio 09 ago 2018, 14:47
Ciao a tutti, come da voi consigliato vorrei iscrivermi al gruppo allievi per seguire le lezioni online, non sono molto pratico dei forum, potreste indirizzarmi sulla pagina ove posso completare l'iscrizione?
Grazie in anticipo

Luciano
Ciao Luciano
Ecco il link del regolamento dei corsi
viewtopic.php?f=32&t=23163
Grazie Salvatore, buona giornata!
Ultima modifica di Luciano Macaluso il gio 16 ago 2018, 07:42, modificato 1 volta in totale.

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » gio 16 ago 2018, 07:41

Pablo ha scritto:
lun 13 ago 2018, 17:19
Brani di EFFETTO, relativamente semplici, ce ne sono tanti..ma bisogna tenere conto di una cosa : gli esecutori di brani musicali si dividono in due categorie : quelli che suonano per far sentire quanto bella è la musica e quelli che suonano per far sentire quanto bravi sono loro. :-)
Buongiorno Pablo,

Grazie per la risposta,
sicuramente suonerei per far sentire quanto è bella la musica, la mia bimba mi ascolta spesso quando studio e mi piacerebbe coinvolgerla per vederla un giorno con una chitarra in mano....magari....

:bye:

Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 386
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Vincenzo Di Guida » gio 16 ago 2018, 21:12

Buona sera.
Tra i brani abbastanza semplici e di effetto c’è sicuramente Romance d’Amour (alias quello del film “Giochi Proibiti”).
Non si sa chi davvero l’ha composto ma, grazie al film di cui é stato nella colonna sonora, é divenuto molto noto anche tra i “non addetti ai lavori”. Essendo tecnicamente relativamente accessibile (il relativamente é dovuto al fatto che per un neofita nulla è davvero semplice) direi che é un buon inizio per costruirsi un piccolo repertorio.
In rete troverai facilmente il pdf dello spartito (visto che già sai un po’ leggere uno spartito con le note sul rigo musicale ti consiglierei, ma alcuni non la pensano come me, di evitare le tablature).
Un altro brano bello e facile é lo studio in MI minore di Tarrega e alcuni brevi brani semplici ma carini li trovi sul Sagreras I volume (Le prime lezioni di chitarra).
Si tratta sempre di brani arpeggiati, tecnica di sicuro effetto che credo sia una delle prime cose che un neofita può imparare.
Evita brani solo apparentemente semplici che puoi vedere eseguiti in video tutorial come Lagrima ed Adelita: per farli davvero bene, in scioltezza e con espressività, ce ne vuole e se sembrano semplici....è solo perché chi li esegue é già bravo!
Tuttavia mi associo al coro di chi ti consiglia di farti seguire da un maestro in carne ed ossa.
Procederai molto più velocemente e senza errori di impostazione (che prima o poi ti impediranno di procedere e che per levarli.....).
E quasi certamente, se (come credo) sei un adulto, troverai anche una persona amica col quale confrontarti per qualunque cosa inerente (dalla scelta dello strumento, alla ricerca di brani, all’esecuzione di duetti, etc.) il tuo percorso musicale.
Ultima modifica di Vincenzo Di Guida il ven 17 ago 2018, 08:17, modificato 1 volta in totale.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Luciano Macaluso
Messaggi: 33
Iscritto il: dom 29 lug 2018, 06:22
Località: Torino

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Luciano Macaluso » ven 17 ago 2018, 07:06

Buongiorno Vincenzo,

Sono riuscito a reperire il pdf di "giochi proibiti", a breve un amico mi presterà il primo volume di Sagreras, grazie per i consigli! :bye:

Luciano

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1608
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Metodi e spartiti

Messaggio da Pietro » ven 17 ago 2018, 10:20

Il Sagreras c'è anche in casa con traduzione in italiano: https://www.delcamp.net/pdf/Julio_Salva ... itarra.pdf
Concordo naturalmente per i brani arpeggiati di sicuro effetto ma visto che interessa anche il metodo questo è di larga diffusione. Personalmente trovo che dalle prime alle seconde lezioni c'è un gran bel salto ma ne abbiamo già parlato nel forum.

Cordialità - Pietro -

Torna a “Ricerca di spartiti per chitarra classica”