preludio n°2 di Villa Lobos

Opinioni, commenti, informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione della chitarra sudamericana.
paolo cuman
Messaggi: 8
Iscritto il: mer 11 gen 2017, 09:41

preludio n°2 di Villa Lobos

Messaggio da paolo cuman » gio 02 feb 2017, 15:08

da tempo sto studiando questo spartito ma trovo molta difficoltà nell'esecuzione della seconda parte che non riesco ad arpeggiare in maniera sufficentemente fluida, qualcuno ha suggerimenti da darmi?

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6955
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: preludio n°2 di Villa Lobos

Messaggio da Giorgio Signorile » gio 02 feb 2017, 16:51

Non ci sono segreti, per questo arpeggio puoi semplicemente optare tra due soluzioni
p (il bicordo basso) pimamip
p (il bicordo basso) imamami questa apparentemente più ostica e innaturale se studiata con dovizia ti permette una maggiore velocità non avendo il raddoppio del pollice tra il bicordo basso e il basso successivo...
ma in ogni caso sono diteggiature da acquisire con lo studio lento e consapevole, accentato (per dare un senso alla frase) e ripetuto

Torna a “Chitarra sudamericana”