un euro al kg

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 428
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

un euro al kg

Messaggio da JuriRisso » mer 09 mag 2018, 18:22

anche se questo argomento è di fatto il segue del mio post precedente non potevo non intolarlo così:
un euro al kg.
Dopo la distruzione della tavola armonica della mia chitarra inviata tramite corriere tnt è stata riconosciuta una responsabilità da parte del vettore per cui ho diritto alla fantasmagorica cifra di 47 euro, cioè il codice di spedizione più 1 euro al kg per l'oggetto danneggiato.

Vorrei commentare ma mi viene da ridere

Balaju
Messaggi: 823
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: un euro al kg

Messaggio da Balaju » mer 09 mag 2018, 18:51

Prova a rivolgerti alla Camera di Commercio di Alessandria e senti se hanno avuto controversie simili e se c’è la possibilità di ottenere un rimborso adeguato

http://www.al.camcom.gov.it/Page/t04/view_html?idp=1573

Molte imprese preferiscono venire in conciliazione per non rovinarsi la reputazione...
Balaju

robros
Messaggi: 189
Iscritto il: ven 10 ott 2008, 09:15

Re: un euro al kg

Messaggio da robros » mer 09 mag 2018, 19:54

Mi dispiace moltissimo per l'accaduto (immagino la rabbia quanto hai aperto l'imballo) ..purtroppo i corrieri sono così non badano a cosa maneggiano ..e delle volte a cosa " calpestano"
saluti
Roberto

giannini awn71
Messaggi: 570
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: un euro al kg

Messaggio da giannini awn71 » mer 09 mag 2018, 22:30

Ciao Juri.....comeeeee.????...un euro al kg???. :shock: :twisted: :evil: ...non mi lascio andare ad un legittimo turpiloquio verso le poste italiane ...perché mi oscurerebbero il commento.....magari le tue figliolette erano costruite con struttura a nido d'ape..(costosissime)...ma ahimè ..leggerissime.. si e no un paio di euro a strumento....Balaju ha ragione molte aziende preferiscono non arrivare a certi livelli per non perdere la reputazione...ma le poste italiane...come reputazione peggio di cosi.....possiamo solo scavare nello sterco...la prossima volta ammesso che ci sarà..usa D.H.L ti assicurano la merce..(ad un prezzo stabilito a priori...scuci 50 euro ma credo che valgano tutti i tuoi sacrifici e la tua dedizione in quello che fai e che concepisci ciao
paolo

Balaju
Messaggi: 823
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: un euro al kg

Messaggio da Balaju » gio 10 mag 2018, 05:25

Veramente Juri ha detto di non essersi rivolto a Poste Italiane ma al corriere TNT...
viewtopic.php?f=48&t=39301
Balaju

cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 104
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Re: un euro al kg

Messaggio da cosimo cherchi » gio 10 mag 2018, 07:59

È proprio il caso di dire "oltre il danno, la beffa"! :cry: :cry:
Mi dispiace Juri, mi associo al tuo dolore per questo disastro che ti hanno combinato...

giannini awn71
Messaggi: 570
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: un euro al kg

Messaggio da giannini awn71 » gio 10 mag 2018, 18:01

Balaju ha scritto:
gio 10 mag 2018, 05:25
Veramente Juri ha detto di non essersi rivolto a Poste Italiane ma al corriere TNT...
viewtopic.php?f=48&t=39301
Balaju
Si questo è vero ma...sia T.N.T. che Bartolini sono partners delle poste italiane, nel senso che consegnano per le poste italiane....siccome il servizio postale di stato li paga una miseria..e..rimborsa ancora meno...ecco che si possono permettere il lusso di prendere a calci mesi e mesi di sacrificio e dedizione(altrui...ovviamente)..come tutte le cose in italietta chi la prende nel cestino è sempre l'anello finale..cioè il cittadino..che in questo caso purtroppo si chiama Juri...L'unico vettore serio.......è D.H.L....

Balaju
Messaggi: 823
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: un euro al kg

Messaggio da Balaju » gio 10 mag 2018, 20:38

Hai forse effettuato o ricevuto così tante spedizioni da Poste Italiane da poterne parlare tanto male? (io sono circa a quota 200)
Una spedizione di una chitarra con Poste italiane costa molto meno della cifra cifra proposta a Juri, e anche solo nel caso di consegna in ritardo rispetto ai tempi dichiarati, rimborsano l’intero costo della spedizione maggiorata del 50%. Mi è successo proprio pochi mesi fa.
Se qualcuno poi avesse dubbi su Poste Italiane dico solo che a me, che ho un conto corrente postale che uso per fare pagamenti online, è successo che tempo fa ho trovato bloccata la carta con cui effettuo operazioni dispositive. Ho telefonato al numero verde gratuito e ho chiesto perché la mia carta fosse bloccata; mi hanno risposto che le Poste stesse l’avevano bloccata perché il giorno prima avevano rilevato operazioni sospette. Controllando online l’estratto conto ho notato due acquisti a me estranei per un totale di ben 930 euro effettuati in Francia, a Parigi e a Marsiglia ad un solo minuto di distanza l’uno dall’altro, e stavano tentando un terzo acquisto quando Poste italiane ha bloccato la carta, che mi era stata clonata svuotandomi il conto. Ho chiesto cosa potessi fare e il call center mi ha detto di fare denuncia all’autorità giudiziaria e presentare reclamo presso un qualsiasi ufficio postalale. Ha seguito la procedura e pochi giorni dopo ho ritrovato i miei 930 euro accreditati sul conto. Senza “se” e senza “ma”.
Prova a chiederlo a un privato...
Sulla serietà e professionalitàdi Poste Italiane ho avuto solo conferme, dai privati invece...
Balaju
Ultima modifica di Balaju il sab 12 mag 2018, 08:23, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2928
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: un euro al kg

Messaggio da Magic Guitar » ven 11 mag 2018, 09:10

Balaju ha scritto:
gio 10 mag 2018, 20:38
...
Se qualcuno poi avesse dubbi su Poste Italiane dico solo che a me, che ho un conto corrente postale che uso per fare pagamenti online, è successo che tempo fa ho trovato la mia carta con cui effettuo operazioni dispositive bloccata. Ho telefonato al numero verde gratuito e ho chiesto perché la mia carta fosse bloccata; mi hanno risposto che le Poste stesse l’avevano bloccata perché il giorno prima avevano rilevato operazioni sospette. Controllando online l’estratto conto ho notato due acquisti a me estranei per un totale di ben 930 euro effettuati in Francia, a Parigi e a Marsiglia ad un solo minuto di distanza l’uno dall’altro, e stavano tentando un terzo acquisto quando Poste italiane ha bloccato la carta, che mi era stata clonata svuotandomi il conto. Ho chiesto cosa potessi fare e il call center mi ha detto di fare denuncia all’autorità giudiziaria e presentare reclamo presso un qualsiasi ufficio postalale. Ha seguito la procedura e pochi giorni dopo ho ritrovato i miei 930 euro accreditati sul conto. Senza “se” e senza “ma”.
Prova a chiederlo a un privato...
Sulla serietà e professionalità di Poste Italiane ho avuto solo conferme, dai privati invece...
Balaju
Idem anche per me. Ho seguito la procedura consigliata dalle Poste ed ho avuto indietro la somma frodata.

Per le spedizioni, ho avuto modo di spedire una chitarra da Bologna a Bari ed è arrivata integra dopo 24 ore.

:bye:
Ferdinando Bonapace

Avatar utente
Fabio Castaldo
Messaggi: 144
Iscritto il: gio 11 mag 2006, 19:24

Re: un euro al kg

Messaggio da Fabio Castaldo » sab 12 mag 2018, 08:01

Io ho spedito con Poste italiane una chitarra da Napoli a Cagliari. Costo:15€. La chitarra, ben imballata, è arrivata in pochi giorni ed integra.

Benedetto
Messaggi: 538
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: un euro al kg

Messaggio da Benedetto » mer 16 mag 2018, 17:31

A me è successa la stessa cosa con una chitarra danneggiata da una compagnia aerea.
Se non hai lo scontrino d'acquisto vanno a peso. Ridicolo.
Nel mio caso si trattava di uno strumento degli anni 70 per cui non avevo prova d'acquisto. Ho contattato il liutaio e un paio di negozi che hanno quantificato il valore, ma nulla da fare. Senza scontrino ho incassato 200 euro contro i 3000 (almeno) di valore dello strumento.

Pigrizia e sfiducia nei tempi del nostro sistema giudiziario mi hanno indotto ad accettare la modica cifra.

Avatar utente
satorarepo
Messaggi: 181
Iscritto il: mar 17 feb 2009, 15:36
Località: Piombino

Re: un euro al kg

Messaggio da satorarepo » mer 16 mag 2018, 17:58

My two cents: Non ho avuto cattive esperienze con poste italiane (che in genere hanno le tariffe più economiche e non sono neanche così lente) ma nemmeno con le varie compagnie di spedizioni. Chitarre, ben imballate, sono arrivate sane, salve e velocemente a destinazione (con PT). Qualche volta, invece, bottiglie di vino rotte (una volta, spedito con PT già che c'erano i postini si sono presi un paio di quelle ancora integre..vabbè); però la cosa importante è assicurare per un valore congruo il contenuto del pacco. A me hanno sempre restituito quanto era il valore dichiarato delle bottiglie al momento della stipula dell'assicurazione (ovviamente certificato da fattura...). Quindi, se spedite o correte il rischio (alto...) di far viaggiare una chitarra nel bagagliaio di arei o altro, mio consiglio è di assicurare lo strumento sempre, cosa che tra l'altro è abbastanza economica.

Fotonis
Messaggi: 35
Iscritto il: mer 09 mag 2018, 22:22

Re: un euro al kg

Messaggio da Fotonis » mer 16 mag 2018, 19:30

Personalmente preferisco BRT e GLS con le Poste italiane una volta va bene e l'altra no, la mia Ortega mi è stata spedita da Thomann-Germania con UPS: velocissimo ed imballo perfetto, ma il supplemento te lo fanno pagare incluso nel prezzo che era superiore ad altri siti sempre esteri dato che in Italia tale modello di chitarra non esiste.

Marco B.
Liutaio amatore
Messaggi: 893
Iscritto il: mar 22 dic 2009, 22:49
Località: Genova

Re: un euro al kg

Messaggio da Marco B. » gio 17 mag 2018, 09:22

Chi spedisce o riceve strumenti delicati come le chitarre, ha provato l'esperienza di riceverne di danneggiate. Prima o poi accade che succeda, ma quasi sempre l'imballo fa la sua parte. Una chitarra spedita nella sua custodia rigida o bene imbottita , avvolta nel pluribal e in un cartone finale ben resistente, è difficile che arrivi distrutta o gravemente danneggiata. Almeno nella mia esperienza , mi è capitato di avere problemi , ma dovuti al fatto che chi aveva spedito appunto non aveva curato bene l'imballo. Solo in un caso , l'imballo non aveva colpe, quando hanno schiacciato lo strumento sotto le ruote di un carrello elevatore. Non auguro a nessuno la vista di quello che rimane di una chitarra.... e l'hanno sistemata in un altro cartone integro pure . Non essendo assicurata e non avendo scontrino non ho beccato neppure un cent. Mi dispiace per la disavventura accaduta a Juri, ma se non ha modo di dimostrare il valore effettivo dello strumento, vedo difficile un risarcimento adeguato e che non sia solo simbolico come per Benedetto.

alexios
Messaggi: 1110
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: un euro al kg

Messaggio da alexios » ven 18 mag 2018, 08:04

io ho avuto problemi con una spedizione di uno strumento con poste italiane qualche anno fa.
La spedizione era pacco celere 3 assicurata e la chitarra e' arrivata rotta sulle fasce, un po' di spacchi insomma.
Me l'hanno rispedita, ho fatto denuncia ai carabinieri e mi sono ripresentato alle poste con foto e preventivo di liutaio per riparazione.
Ho ottenuto circa 400 euro di rimborso.
Mi e' andata bene probabilmente....
:bye:
La qualita' non ha fretta...

Torna a “Liutai, luthiers”